I NUOVI TIGROTTI. ANDREA GHIRARDI
29/07/2016


CORREGGESE (Reggio Emilia) - Andrea Ghirardi, mantovano, attaccante, classe 1996, l'anno scorso in forza all'Altovicentino, è uno dei volti nuovi della Correggese di mister Bagatti.
Andrea Ghirardi rientra nel conteggio delle quote imposte dalla Lega, anche quest'anno infatti sarà obbligatorio per ogni squadra di serie D schierare in campo per tutti i 90 minuti almeno quattro giovani: un '98, due '97 ed un '96.
Le qualità tecniche del nuovo tigrotto però, non hanno fatto vedere alla dirigenza della Correggese un acquisto solo dettato dal suo anno di nascita, ma anche e soprattutto per un lungo e proficuo periodo con la maglia biancorossa.
Andrea Ghirardi infatti già nel settore giovanile del Mantova, si è posto all'attenzione dei talent scout nel 2010 con il premio per il miglior giovane, poi passato al Chievo Verona, si mette in luce nei campionati Primavera e nel campionato Beretti disputato con il Mantova di rientro per un campionato. Ad inizio della scorsa stagione veste la maglia dell'Altovicentino dove in serie D colleziona 24 presenze andando a segno 4 volte.
A Ottobre dell'anno scorso e a Marzo del 2016, riceve due convocazioni da mister Augusto Gentilini per la rappresentativa under 21 di serie D ponendosi definitivamente tra i giocatori più ambiti delle rose che puntano in alto.
Dopo qualche giorno di ritiro al Borelli, Correggese Channel ha intervistato Andrea Ghirardi.

Ben arrivato Ghirardi, si è già ambientato nel nuovo gruppo?
Direi che non è stato difficile, è un buon ambiente e si può lavorare bene e con serenità.

Lei arriva dall'Altovicentino. Come mai ha deciso di lasciare un gruppo cosi compatto e ambizioso?
La dirigenza ha deciso di non dare seguito alla passata stagione cambiando tutta la rosa allenatore compreso (Zironelli ora a Mestre n.d.r.), se questa scelta li convince io la rispetto. Mi sono comunque accasato qui a Correggio dove c'è tanta volonta di disputare un campionato di vertice.

Ha passato una stagione sotto la guida di Zironelli, oggi è allenato da Massimo Bagatti, due allenatori molto diversi tra loro. Lei pensa di adattarsi anche alle scelte tecnico tattiche del nuovo allenatore?
Su Bagatti non mi posso sbilanciare ancora, in questi primi giorni mi sembra un tecnico molto valido e penso che mi troverò sicuramente a mio agio.
Con Zironelli, forse andrò contro tendenza, ma io non ho nulla di negativo da dire, i suoi metodi mi sembrano forse fin troppo moderni per la categoria: principi agonistici molto avanzati che spesso vengono penalizzati perchè a volte ti trovi a disputare partite su campi "brutti" che non ti consentono di mettere pienamente in atto le sue direttive. Il 3-4-3 è un modulo molto bello ma fa un po' troppa fatica ad emergere in serie D, lo schema di mister Bagatti che opta per 4-3-1-2 mi sembra più adatto. 

Lei arriva dall'Altovicentino, squadra a cui la Correggese nella coda di stagione ha dato un forte dispiacere eliminadola in semifinale playoff sebbene fosse la favorita. Cosa ricorda di quella partita?
Ricordo un grande Chiriac che ha parato l'impossibile. Non me ne vogliano i miei nuovi tifosi, ma secondo me ai punti avrebbe meritato di vincere l'Altovicentino, però nel complesso la Correggese stava meglio, ha dato l'impressione di poter vincere e giocando una gara perfetta non ha rubato assolutamente niente.

Ma in quella partita quanti meriti ha avuto la Correggese outsider e quanti demeriti ha avuto l'Altovicentino data alla vigilia scome superfavorita?
Devo dire che nella regular season qui a Correggio abbiamo vinto alla terza giornata soffrendo e giocando male, ma aiutati forse un po' troppo da uno svarione difensivo che ci ha aperto la strada per una vittoria che non abbiamo meritato. Al ritorno abbiamo stravinto ma solo perchè la Correggese doveva ancora rodare gli schemi del nuovo allenatore e perchè noi a Febbraio abbiamo toccato il punto di maggior forma. Ci siamo trovati poi a Maggio con una Correggese in forma strepitosa e noi (Altovicentino n.d.r.) in crisi per infortuni vari e per i problemi personali accaduti al nostro compagno Favret che ci hanno scossi un po' tutti.

Chi è Andrea Ghirardi quando sgombera la mente dal pallone?
Mi sono diplomato nel 2014, ritengo di aver fatto un buon percorso scolastico frequentando il Liceo Scientifico pubblico anche quando al Chievo le ore da dedicare alla squadra erano tante. L'anno scorso mi sono preso un anno sabbatico: ero stanchissimo e non avevo le idee chiare su quale percorso intraprendere. Ora sto preparando il test di ingresso per Psicologia all'Università di Reggio.

Pensa di confrontarsi con mister Bagatti anche per gli studi visto che è laureato in Psicologia?

(ride) vedremo...

Tornando al calcio. Con quale spirito viene a Correggio?
L'anno scorso nell'Altovicentino ho fatto una bella stagione a livello di presenze. Non sono stato impiegato in quello che ritengo il mio ruolo ed è per questo che ho fatto solo 5 gol tra Campionato e Coppa, quindi la voglia è quella di migliorarmi e crescere sia calcisticamente che come uomo. Nei primi giorni di lavoro ho potuto constatare che la Correggese è una buona realtà sia a livello tecnico che dirigenziale.

Dice che a Valdagno Zironelli non l'ha impiegato nel suo ruolo, ma allora qual'è?
... bella domanda... Nelle giovanili ho sempre fatto l'attaccante come punta centrale malgrado non abbia un grande fisico. L'anno scorso mister Zironelli mi ha impiegato nello schema a tre punte come esterno, poi quando l'allenatore ha cambiato il modulo è stato un continuo adattamento, ho fatto la mezzapunta e poi addirittura il quinto sulla linea di centrocampo, esperienza "traumatica", direi proprio alla "Zironelli" come dicevamo prima. Io credo che il mio ruolo ideale sia quello del trequartista.

Conosceva già qualcuno dei suoi nuovi compagni?
Diciamo che avendoli affrontati tre volte nella sola stagione passata, quelli rimasti dallo scorso anno li conoscevo già, quantomeno di vista. Divido l'appartamento con Davide Zuccolini, con lui durante le partite ci eravamo già parlati, d'altronde io sulla linea offensiva e lui su quella difensiva in qualche modo fai conoscenza. Poi conoscevo anche Federico Varini perchè quando giocava a Parma io ero a Chievo e ci siamo incontrati diverse volte tra amichevoli, Coppe Campionati e fasi finali. L'ho anche chiamato poco prima del raduno per uno scambio di impressioni.

Come è stato il salto dal calcio giovanile a quello degli adulti?
All'inizio, per quanto tu possa essere pronto ad ogni nuova esperienza non lo sei mai del tutto; essere stato impiegato molto mi ha certamente aiutato.

Pensa che qui a Correggio sarà l'anno del suo lancio agonistico?

Voglio migliorarmi innanzitutto contribuendo alle vittorie della Correggese.


La news č stata vista 1799 volte

Notizia precedente:
I NUOVI TIGROTTI. JACOPO SCIAMANNA
Notizia successiva:
ULTIMO TRAINING IN PIANURA, DOMANI SI VA A FIUMALBO
 
CORREGGESE – MEZZOLARA RINVIATA AL 4 NOVEM
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Preso atto delle disposizioni dell’Asl competente della quarantena della Correggese, è stato disposto che la sfida Correggese – Mezzolara, gara valida per la 4^ giornata d...
RINVIATO IL DERBY DELLA JUNIORES NAZIONALE
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Nella giornata di oggi il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario...
RINVIATO IL DERBY BAGNOLESE - CORREGGESE
CORREGGIO, 22 ottobre 2020. Nella serata di ieri il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario Reg...
L’ESITO DEL TAMPONE DEL MEMBRO DEL GRUPPO
Nella giornata di venerdì 16 ottobre un membro del gruppo squadra della Correggese che si trovava già in isolamento volontario è stato sottoposto a un primo tampone anti Covid-19, evento questo che a...
Altre news - Settore giovanile
   
Main Sponsor
S.S.D. CORREGGESE CALCIO 1948 arl: Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE - TEL 0522.692265 - FAX 0522 642286 - P.Iva 01397880350
STADIO Comunale "Nuovo Stadio Walter Borelli" Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE correggese@correggese.it
Sito internet by www.globe.st