LAZZARETTI: CON BAGATTI PER IMPORTANTI OBIETTIVI
18/07/2016


CORREGGIO (Reggio Emilia) - Questa estate a chiunque delle persone vicine alla Correggese è capitato di parlare di calcio in qualsiasi località dello stivale, la domanda era sempre la stessa: "...ma almeno quest'anno vi ripescano?".
E pensare che solo fino a poco tempo fa, per dare una collocazione geografica e culturale di Correggio, bisognava scomodare Antonio Allegri detto "Il Correggio", il fumettista Guido Silvestri (Silver), il flautista Andrea Griminelli o Luciano Ligabue con le sue "certe notti". Oppure abbinare calcio e Correggio equivaleva fermarsi solo per commentare la carriera in neroazzurro di Lele Adani o del passato di Salvatore Bagni al fianco di Maradona.
Da tre anni a questa parte Correggio è ormai famosa anche per la Correggese e tutta questa considerazione, parte dal sogno del Presidente Claudio Lazzaretti di portare la sua squadra tra i professionisti.
Promossa al suo primo anno di gestione dall'Eccellenza alla Serie D, la Correggese nei successivi campionati non ha fatto certo da comprimaria: seconda in campionato e vittoria nei playoff nazionali nel 2013-2014, terza in campionato e vice campione di Coppa Italia l'anno successivo, vittoria nei playoff di girone nella stagione appena conclusa.
Doveroso però a Luglio inoltrato far svanire i bei ricordi di fine campionato e voltare pagina tuffandoci nella prossima stagione ormai alle porte.
Mentre giocatori e dirigenti della Correggese postavano sui social le fotografie delle loro meritate vacanze, il Presidente Lazzaretti si dedicava alla nuova Correggese. Approffitando del suo primo week end in relax, lo abbiamo raggiunto al mare per farci svelare qualche anticipazione.

Archiviata la gioia per la vittoria playoff si volta pagina e si pensa alla nuova Correggese. Ma è difficile accantonare quelle emozioni perchè sono ancora dentro. Vero Presidente?
Si vive di traguardi e di emozioni. Nella passata stagione abbiamo fatto un girone di ritorno incredibile, purtroppo il rammarico è che i playoff non ti danno la certezza del salto di categoria. Pazienza. Siamo pronti a tuffarci in una nuova stagione cercando di migliorare il risultato della scorsa stagione.

Vero anche che nelle tre passate stagioni in serie D la Correggese si è trovata a cimentarsi contro squadre piombate in D dopo un fallimento. Non pensa che questo sia stato un po' troppo penalizzante per la Correggese dovendosi cimentare contro team con l'organico già pronto per la LegaPro?
Io sono comunque orgoglioso per ciò che la Correggese ha fatto in questi tre anni, abbiamo giocato ad armi pari contro squadre e città con blasoni e strutture sicuramente superiori alle nostre. Ciò nonostrante la città di Correggio, la dirigenza della Correggese ed i tifosi, penso debbano essere riconoscenti per quello che hanno fatto questi ragazzi.

Presidente, parlando di volersi migliorare rispetto alla scorsa stagione, è già una risposta che il prossimo sarà un campionato di serie D?
Non vogliamo contare sul ripescaggio perchè non vogliamo farci illudere facendoci predere in giro come è successo nell'estate del 2014 dove ci avevano tenuto in ballo fino all'inizio della stagione seguente.
Ho ritenuto opportuno concentrare le nostre forze sul campionato di serie D, anche perchè secondo regolamento questa è la categoria nella quale dobbiamo iscriverci.
Poi se il "palazzo" ci chiamerà perchè il campo (e non per altri motivi) ha sancito che la Correggese merita la LegaPro, noi ci faremo trovare pronti.

Cosa intende per "altri motivi"?
In passato squadre di grandi città e di grande blasone hanno avuto questo riconoscimento malgrado sul campo non abbiano meritato nulla. Noi abbiamo vinto i playoff e anche se non contano nulla, abbiamo il diritto di essere interpellati per primi.

Primo tassello: l'allenatore. Il ritorno di Bagatti dopo una stagione da "separati". Quali sono stati i motivi di questa sua scelta?

I rapporti tra me e Massimo Bagatti sono sempre stati ottimali. Un anno fa ci siamo lasciati per scelta concordata, sia da una parte che dall'altra non c'erano più quelle prerogative che sarebbero servite per fare bene.
Dopo due anni di successi, ci è sembrato giusto che mister Bagatti affrontasse un'esperienza in una città importante ed in una società di maggior richiamo, e che la Correggese provasse a vedere se senza Bagatti si sarebbero potuti ottenere i medesimi risultati.
L'inizio di stagione non è andato bene per nessuno dei due. Noi siamo partiti male ma poi fortunatamente siamo riusciti a riprenderci, lui è tornato a casa dopo tre mesi.

Pensa quindi che il suo ritorno sulla panchina correggese possa dare quel tocco in più per l'esperienza già acquisita?
Diciamo che oggi si sono ricreati quei presupposti per dire la nostra perchè sono convinto che la Correggese e Bagatti insieme possono dare fastidio a molti.

La Correggese andrà in ritiro a Fiumalbo. Perchè di questa scelta?
Dopo essere stati in Trentino, quest'anno abbiamo optato per le montagne emiliane perchè c'era la possibilità di una giusta location ed essere agevolati con le amichevoli di pre-campionato. I motivi sono solo questi, nessun problema con la località Trentina, anzi, siamo stati trattati molto bene.

Nemmeno perchè Fiumalbo è la città natale di mister Bagatti?
(ride n.d.r.) No, ed il motivo non è nemmeno scaramantico come ha avanzato qualcuno.

Adesso Presidente ci può svelare qualche anticipazione su come sarà la nuova Correggese?
Ripartirà con lo zoccolo duro della stagione appena conclusa. Mi sembra doveroso perchè questi ragazzi che hanno fatto così bene, meritino fiducia e stima dando loro una chance per rimanere a Correggio. Da qui poi siamo ripartiti.

Il regolamento delle quote quest'anno impone sempre in campo un giovane nato nel 1998, due del 1997 ed uno del 1996. Come sarà la campagna acquisti in merito?
Attualmente non posso svelare nulla, abbiamo già portato a Correggio qualche giovane, altri sono ancora in trattativa.

Qual'è la linea giusta per operare sul mercato secondo lei?
Noi non ricopriamo d'oro nessuno, la giusta rosa della Correggese deve essere composta da persone umili e con la giusta fame per poter raggiungere importanti obiettivi.

Cosa vorrebbe cancellare della passata stagione?
Non voglio più trovarmi nei primi tre-quattro mesi della stagione scorsa. Ho fatto fatica a trovare il bandolo della matassa perchè ero convinto di avere una squadra competitiva e non riuscivo a capire del perchè di quella posizione di classifica. Poi con l'arrivo di mister Benuzzi i ragazzi si sono sloccati caratterialmente ed è venuta fuori la vera Correggese. I primi mesi della scorsa stagione vissuti in quel modo sono stati davvero una brutta esperienza, una situazione alla quale non ero abituato e che non avevo mai valutato di poter vivere.

Cosa vorrebbe invece rivivere?
Vorrei continuare a regalare delle forti emozioni positive ai nostri tifosi e soprattutto alla città perchè ho sempre sostenuto che la Correggese non è mia ma è un patrimonio dei correggesi.

Magari anche vedere il Borelli pieno un po' più spesso?
Magari. Sono convinto che il pubblico è il nostro 12° uomo in campo.


La news stata vista 1525 volte

Notizia precedente:
BUON COMPLEANNO A DAVOLI E BERNI
Notizia successiva:
VITOLO, L'UOMO NUOVO DELLO STAFF TECNICO
 
RINVIATA LA SFIDA CASALINGA CON IL PRATO
CORREGGIO, 29 ottobre 2020. Il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna...
SOSPESO IL CAMPIONATO JUNIORES NAZIONALE
CORREGGIO, 29 ottobre 2020. Il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, d’intesa con il Consiglio del Dipartimento Interregionale, tenuto conto della sospensione di tutte le attività giovanili nell’...
CORREGGESE MEZZOLARA RINVIATA AL 4 NOVEM
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Preso atto delle disposizioni dell’Asl competente della quarantena della Correggese, è stato disposto che la sfida Correggese – Mezzolara, gara valida per la 4^ giornata d...
RINVIATO IL DERBY DELLA JUNIORES NAZIONALE
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Nella giornata di oggi il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario...
Altre news - Settore giovanile
   
Main Sponsor
S.S.D. CORREGGESE CALCIO 1948 arl: Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE - TEL 0522.692265 - FAX 0522 642286 - P.Iva 01397880350
STADIO Comunale "Nuovo Stadio Walter Borelli" Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE correggese@correggese.it
Sito internet by www.globe.st