LARI: AVESSI FATTO IL 2-0 ALLA LUCCHESE, CHISSA'...
28/11/2014


CORREGGESE (Reggio Emilia) - Al suo secondo anno alla Correggese, dopo un passato nelle giovanili di Modena e Sassuolo, Lorenzo Lari è uno dei fondamenti del centrocampo biancorosso.
Classe 1994, di Carpi, ha iniziato a muovere i primi passi fra le fila della Virtus Cibeno, per poi approdare nel Carpi nei Giovanissimi, fino agli Allievi Regionali con i quali disputa metà campionato: successivamente passa nella medesima categoria gialloblu, poi al Sassuolo fino al campionato Primavera ed infine a Correggio.

All'ombra del Borelli arriva in qualità di "giovane": "Avevo iniziato la preparazione a Mezzolara - dice Lorenzo Lari - poi il presidente Lazzaretti mi ha voluto qui, e quindi mi sono trasferito l'anno scorso dopo la prima di campionato: fra l'altro, abitando a Carpi sono molto comodo, avendo solo un quarto d'ora ogni giorno per venire agli allenamenti."

Per lei questa annata rappresenta l'ultima in qualità di "giovane": ritiene che queste regole così restrittive siano un limite o un'opportunità?
Credo che per un giovane sia una possibilità di farsi vedere, sono felice di questa regola: sto comunque cercando di dare il massimo in vista della prossima stagione, visto che oltretutto il Mister mi sta dando la possibilità di giocare e crescere. Essendo poi il secondo anno in questa categoria, avere un campionato alle spalle in cui ho imparato a conoscere questo mondo mi aiuta molto.
 
Come ha vissuto la mancata promozione?
Giocare una Legapro sarebbe stato un sogno, anche se forse avrei avuto meno possibilità di giocare, ma chissà... sicuramente con la serie D ho più chances.
 
Come è stato il suo approccio al calcio che la potrebbe portare al professionismo? 
All'inizio non è stato facile, perchè rispetto alle giovanili ci si trova a giocare con gente anche molto più vecchia di me. Cambia completamente la mentalità rispetto a un campionato primavera, ogni partita è a se stessa e si gioca sempre e comunque per vincere.
 
Con i se non si fa la storia, ma le è mai capitato di ripensare a quel gol sbagliato contro la Lucchese nell'ultima giornata di campionato la scorsa stagione, che avrebbe significato il 2-0 prima dell'intervallo?
Ovviamente ci ho pensato su moltissimo, nei giorni successivi ho rimuginato molto sull'opportunità mangiata. Però cerco di rimuovere il pensiero, purtroppo alla fine è andata così.
 
Cosa ricorda della cavalcata dello scorso anno?
Soprattutto il gruppo, eravamo molto uniti e molto amici. Tutti ci rispettavamo: non eravamo partiti per vincere il campionato poi ci siamo trovati lì e abbiamo iniziato a crederci. E' un vero peccato, è stato un anno fantastico. Poi è arrivata anche la beffa dei playoff: non è bello lavorare fino all'8 giugno per poi veder sfumare la possibilità di salire di categoria. Credo comunque che sia il gruppo dello scorso anno ha permesso di fare l'impresa.
 
E quest'anno?
All'inizio non eravamo molto uniti, troppe vicessitudini e tanto viavai, ma nelle ultime partite stiamo andando molto bene, si è creato un buon rapporto, anche perchè vincere aiuta.
 
Chi è Lorenzo Lari?
Sono un ragazzo normale, ascolto musica, sono un appassionato di playstation e capita qualche volta che organizzi serate in compagnia degli altri giocatori per veri e propri tornei di playstation. Al sabato dopo la rifinitura guardo spesso la serie B, Carpi e Modena, perchè tifo per Davide Luppi e sono molto contento se gioca.
 
A cosa si dedica nella vita Lorenzo Lari quando non è impegnato con il pallone?
Al mattino aiuto i miei genitori, che hanno un'azienda che fa macchine per il legno in provincia di Modena, a Limidi precisamente. Ho diploma di ragioneria, ma il mio sogno ovviamente non è fare il ragioniere.
 
E' fidanzato?
Sì con Rebecca, di Novi. Viene spesso a vedere le partite, magari con mio padre che non manca mai: è il mio tifoso principale ed è quello che crede più in me.
 
Il suo piatto preferito?
Qui da noi si mangia molto bene in molti contesti, ma penso che in assoluto quello che mi piace di più siano i tortellini in brodo.
 
Pensa di riuscire ad arrivare a grandi palcoscenici? 
E' un sogno che provo a rincorrere, altrimenti non giocherei neanche.
 
A chi vorrebbe fare l'assist vincente?
Mi piace molto Claudio Marchisio, con lui ci giocherei volentieri.
 
E se arrivasse un'opportunità all'estero, la valuterebbe?
Bisognerebbe vedere dove, ma ci penserei di sicuro. Il calcio all'estero è di alto livello, un calciatore è sicuramente più considerato che in Italia. Ma ora voglio solo pensare alla Correggese.
 
Intervista a cura di Francesca Soli
 
CLICCA QUI per la fotogallery con le più belle foto di Lorenzo Lari
 

La news stata vista 2071 volte

Notizia precedente:
RIBELLE-CORREGGESE, ARBITRA D'ASCANIO
Notizia successiva:
FORMIGINE BATTUTO, LA JUNIORES RIPRENDE LA CORSA
 
LA CORREGGESE RIMONTA E AGGUANTA IL FANFUL
CORREGGIO, 24 ottobre 2021. La Correggese fa praticamente tutto da sola contro il Fanfulla, con i biancorossi che vanno all’intervallo sotto per 3 a 1 e nella ripresa riescono a rimontare sfiorando anche la vittori...
CORREGGESE - FANFULLA: MATCH PREVIEW
CORREGGIO, 23 ottobre 2021. Dopo la sconfitta nei minuti finali in casa dell’Aglianese nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso, la Correggese si appresta a tornare in campo davanti ai propri tifosi, d...
DOMENICA MATTINA LA PREVENDITA PER CORREGG
CORREGGIO, 21 OTTOBRE 2021. In vista della partita di domenica 24 ottobre 2021 contro il Fanfulla, gara valida per l’8^ giornata del Girone D del campionato di Serie D con fischio d’inizio alle ore 15, la Cor...
LA CORREGGESE CADE NEL RECUPERO AD AGLIANA
AGLIANESE-CORREGGESE 2-1 AGLIANESE: Ricco; Cesaretti (dal 31’ st Del Dotto), Meucci, Colombini, Shehu (dal 40’ st Zellini); Bianchi (dal 38’ st Nieri), Gemmi, Artioli; Giordani; Brega, Kouko (dal 27&rs...
Altre news - Settore giovanile
   
Main Sponsor
S.S.D. CORREGGESE CALCIO 1948 arl: Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE - TEL 0522.692265 - FAX 0522 642286 - P.Iva 01397880350
STADIO Comunale "Nuovo Stadio Walter Borelli" Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE correggese@correggese.it
Sito internet by www.globe.st