TABELLINI E CRONACA DELLE ALTRE GARE DEL GIRONE
11/10/2010

BettolaPonte - Rubierese: 2 - 0 Reti: 14’ Modafferi, 21’ Centofanti BETTOLA PONTE: Daffe, Fogliazza, Cimmino, Lovattini, Fulcini (15’st Carini), Rieti, Prinzivalli, Grillo, Centofanti (35’ st Baldini), Modafferi, Aamrani. All.: Franzini. RUBIERESE: A.Ferrari, Mari, F.Ferrari (41’pt Martino), Gibellini, Costi, Mateazzi, Fraccaro, Cacitti, Dallari, Tazzioli (30’ pt Salami e poi dal 15’ st Fantuzzi), Sessa. All.: Ferraboschi. Arbitro: Settin di Rovigo. Note: espulso al 25’ pt Cacitti per fallo da ultimo uomo e all’11’ st Fogliazza per gioco violento. PIACENZA. Con uno-due poderoso, piazzato in rapida successione il BettolaPonte ha liquidato senza eccessivi problemi la pratica Rubierese. Qualche minuto di studio e poi, al primo affondo convinto, BettolaPonte in vantaggio: buon assolo sulla destra di Prinzivalli rifinito col preciso cross all’indirizzo del liberissimo Modafferi, tanto abile a prendere il tempo ai difensori quanto ad inzuccare il pallone in rete. 1-0. 7’ oltre il raddoppio: lancio dalle retrovie di Fogliazza ad imbeccare la fuga a campo aperto di Centofanti (coi difensori ospiti a salire in ritardo), finalizzata con un tocco morbido ed angolato ad eludere l’uscita del portiere. 2-0. Qualche istante dopo, di poco alta una punizione di Fraccaro, seguita dall’espulsione di Cacitti (che deve fermare il lanciato Centofanti) che in pratica chiude la gara. Colorno - San Felice: 0 - 0 COLORNO: Pini, Riccardi, Caraffini, Greci, Fiorasi G., Demicheli, Quagliotti, Malpeli, Montali (38’st Pelizza), Scaravonati (16’st Pin), Roncarati (28’st Fiorasi A.). All.: Piccinini SAN FELICE: Baia, Badiali (25’st Paltrinieri), Marchesini, Busatti, Broccoli, Cavina, Ragazzi, Tripepi, Baraldini, Buganza, Di Costanzo (38’st Mari). All : Semeraro Arbitro: Gozzi di Siena Note: espulso al 45’st Alberto Fiorasi per una gomitata COLORNO. Finisce 0-0 tra Colorno e San Felice. I gialloverdi, reduci da 2 sconfitte consecutive, devono riprendere il passo e macinare punti, magari con una vittoria per raggiungere proprio gli avversari di oggi, il San Felice ma devono accontentarsi del pareggio, nonostante il debutto stagionale dal 1' minuto di Roncarati in coppia con Montali e l'esordio del nuovo arrivato Malpeli. Le occasioni non mancano nel primo tempo, quando il Colorno arriva vicino al gol con Greci, Scaravonati e Roncarati, mentre il San Felice si rende pericoloso dalle parti di Pini con Tripepi e Buganza. Anche nella ripresa, nonostante il dominio territoriale del Colorno il risultato non cambia, anzi, i rivieraschi alla fine rischiano pure la beffa dopo il rosso diretto ad Alberto Fiorasi a causa di una gomitata ai danni di Mari. Ma non cambia nulla e cala il sipario su questo Colorno-San Felice, terminato a reti bianche. SPOGLIATOI. Il Ds del S.Felice Pellacani: «Una gara equilibrata, loro hanno avuto occasioni solo per errori del nostro portiere, poi qualche occasione l’abbiamo avuta anche noi. Il pari è giusto». Formigine - Traversetolo: 1 - 2 Reti: 7’ Gualtieri, 10’ Kessabi, 89’ Pittalis FORMIGINE: Gargiulo, Bertolani, (36’st Ovsyannikov), Barbieri (23’st Goldoni), Germano, Pittalis, Lanzellotto, Milani, Cherutti, Toni, Ferri, Migliorini (23’st Annesi). A disp: Malavasi, Guglielmetti, Faso, De Bonis. All. Galantini TRAVERSETOLO: Finardi, Belli, Groppi (4’st Fontana), Celebi, Zirri, Ferretti, Nardi, Serra, Gualtieri, Kessabi (29’st Brembilla), Zambonini (21’st Scopelliti). A disp: Mora, Coker, Musi, Bedotti. All. Mingozzi Arbitro: Dallasta di Reggio Note: ammonito Pittalis, spettatori 150 circa FORMIGINE. Stordito al tappeto nei primi 10’, il Formigine non trova la forza per reagire e soprattutto per portare a casa punti importanti. Arriva la quarta sconfitta stagionale per il Formigine, due soli punti nelle prime sei uscite, e da ieri pomeriggio ultimo posto in coabitazione col Polinago. Non comincia nel migliore dei modi l’avventura di Maurizio Galantini sulla panchina verdeblù. Che cadono dopo la sconfitta di settimana scorsa a Rubiera e lo fanno dinanzi all’ex fanalino Traversetolo. Un malinteso pazzesco tra Gargiulo e Pittalis, che rinvia ma lo fa in malo modo e Gualtieri mette dentro a porta vuota. Passano 3’ e arriva il raddoppio ospite. Porta la firma del colored Kessabi che dai venticinque metri fa partire un fendente in diagonale, che buca Gargiulo sul secondo palo. 14’ cross di Barbieri, stacco imperioso di Milani con Finardi che trova un colpo di reni per mettere sopra la traversa. Ad avvio la ripresa. Il Formigine prova ad invertire la rotta: in successione ci provano Bertolani da fuori (1’), Ferri di testa (7’ con salvataggio sulla linea di Zambonini), Milani sempre di testa (7’) e per l’ennesima volta Ferri (10’) che a botta sicura trova l’intervento super di Finardi. Ed è l’onnipresente numero dieci di casa, al 25’ a sfiorare l’ 1-2. Che invece arriverà solamente al 44’: lo griffa Pittalis che incorna guarda caso su assist vincente di Ferri. SPOGLIATOI. Maurizio Galantini: «Sono rimasto contento di quello che abbiamo fatto. Preoccupazione? Da uno a dieci, sono preoccupato uno. E’ logico che c’è da lavorare ed eliminare qualche difetto. Il mercato? Prematuro, andiamo avanti con questi ragazzi che al di là degli episodi hanno fatto abbastanza bene». Pallavicino - Terme Monticelli: 2 - 1 Reti: 33'pt Rastelli, 10'st Silvestri, 45'st Fornari PALLAVICINO: Araldi; Cremona, Arata; Giovanardi (36'st Vece), Delnevo, Baratti; Melotti, Ciceri, Zanni (33'st Campanini), Silvestri (35'st Baroni), Rastelli. All. Barbieri TERME MONTICELLI: Chittolini, Aracri, Frazzi; Graziano, Nevicati, Melli; Fornari, Pesci, De Luca, Urbano (15'pt Ughetti poi 15'st De Rosa), Cuccu (15'st Ferretti). All. Paraluppi Arbitro: Giglioli di Forlì BUSSETO. Il Pallavicino rispetta il pronostico e piega il Monticelli nel derby del “Cavagna”. Gli uomini di Melotti e Barbieri vincono grazie alle “teste” dei loro bomber Rastelli e Silvestri, che si sono confermati peraltro una coppia molto ben assortita, mentre il Monticelli, dopo il grande inizio, cade per la seconda volta in tre match in cui è arrivato un solo punto. Il vantaggio dei verdiani arriva al 33' quando Rastelli viene pescato in area da un cross di Zanni dalla sinistra, molto preciso, che di testa il bomber deve solo spingere in rete. Il raddoppio arriva al 10' della ripresa, quando l'allenatore-giocatore Melotti scodella in area una punizione e trova la testa di Silvestri, in mischia il più lesto a correggere in rete il pallone. Paraluppi mescola le carte ed inserisce anche Ferretti, ma il Pallavicino si difende bene. Pesante, per i termali, l'assenza di Urbano (ex di turno come Baratti), uscito al 15' per sospetto stiramento. Nel finale accorcia il giovane Fornari, ma il triplice fischio è imminente e il Pallavicino esulta per i tre punti. Polinago - Scandiano: 0 - 0 POLINAGO: Bandieri, Cavicchioli, Chiea, Balocchi, Scarabelli A., Puglia, Vernia (80’ Cerchiari), Perziano, Frodati, Scarabelli D. (80’ Tazzioli), Iannelli (60’ Migliorini). A disp. Piacentini, Zanichelli, Benassi, Marchini. All.Ladurini. SCANDIANO: Pè M., Micheli, Ferrari, Fornili, Castrianni, Dallari, Malivojevic (75’ Rossi), Malagoli, Ingardi (77’ Lodesani), Rabitti (70’ Bonini), Tognoli. A disp. Caponio, Vaccari, Freddi, Maramotti. All. Iemmi. Arbitro: Iannacone di Faenza Note: circa 100 spettatori. Ammoniti: Perziano, Malivojevic. Espulsi: Dallari. Calci d’Angolo 4-4 POLINAGO. Il Polinago rinvia ancora la prima vittoria stagionale, chiudendo sullo 0-0 con la Scandianese. Ma sono tanti i rimpianti per i locali, che sbagliano anche un rigore con Perziano. La prima conclusione è del Polinago con Perziano all’ 11’, ma il suo tiro finisce alto. Al 45’ bel lancio di Perziano per Davide Scarabelli ma la punta locale coclude debolmente. Lo Scandiano resta in dieci uomini per l’espul - sione di Dallari che commette un fallo di reazione su Balocchi. Il secondo tempo è molto combattuto e il Polinago cerca il gol con insistenza. Al 60’ Frodati di testa impegna Pé che è bravissimo a respingere in corner. Lo Scandiano agisce in contropiede e al 62’ ci prova con Malagoli da fuori area ma Bandieri non si fa sorprendere. Al 65’ su assist di Frodati, Scarabelli D. sciupa un’occasione d’oro solo davanti al portiere. Un minuto dopo Frodati viene atterrato in area dal portiere e l’arbitro indica il dischetto. Perziano fallisce dagli undici metri centrando il palo. Il Polinago ci riprova al 81’ con Tazzioli ma la conclusione dell’attaccante si stampa sull’incrocio dei pali. Gli ultimi minuti di gioco vedono i padroni di casa che assediano la porta di Pé ma la difesa dello Scandiano regge l’urto. Salsomaggiore - Castellarano: 2 - 4 Reti: 13' Dall'Aglio, 27' e 44' Nalli, 34'st Bottioni, 41'st Rispoli, 44'st Pelizza SALSOMAGGIORE: Piccinini, Margini, Ghia; Marsili (6'st Billone), Bottioni, Peri; Cavalca (10'st Russo), Cardillo, Anceschi, Cornali (21'st Guarini), Pelizza. All. Pioli CASTELLARANO: Giaroli, Silvestrini, Sghedoni; Covili, Mazzocchi, Morselli; Rispoli, Pataccini (32'st Totaro), Nalli, Dall'Aglio (25'st Spezzani), Poggioli. All. Nannini Arbitro: Rizzelli di Bologna Note: espulso per proteste al 2' ripresa l'allenatore del Castellarano Nannini SALSOMAGGIORE. Sonora sconfitta casalinga per il Salsomaggiore, battuto 4-2 dal forte Castellarano, che si conferma così leader provvisorio del girone A insieme al Fidenza. Basta un tempo ai reggiani per chiudere la pratica, che hanno chiuso la prima frazione sul 3-0. Il vantaggio al 13', quando un'incertezza tra Cavalca e Cardillo mette in movimento Rispoli sulla destra: il cross dell'attaccante trova a centro area puntuale Dall'Aglio, che ha segnato l'1-0. Al 27' il raddoppio realizzato da Nalli, che raccoglie un cross di Sghedoni dalla sinistra. Sempre Nalli realizza il tris in mischia al 44' sfruttando un rimpallo dopo un tentativo di Poggioli. Nella ripresa al 34' il Salso accorcia le distanze con un tap in vincente in seguito ad un corner, ma al 41' una punizione vincente di Rispoli manda i titoli di coda sulla gara spegnendo ogni velleità di rimonta dei termali, che trovano comunque il secondo gol al 44' con Pelizza (su assist del nuovo entrato Guarini), al primo centro in Eccellenza. San Nicolò - Casalese: 0 - 0 SAN NICOLO’: Marseglia, Cervini, Colombi, Cerati, Maccagni (70’ Jakimovski), Nani, Terret, Galli, Delfanti, Campolonghi (82’ Olivieri), Burgazzoli (68’ Botti). All. Mazza CASALESE: Bosoni, Citro, Oliverio, Tagliavini, Lanfredini, Zangirolami, Domi (51’ Codignola), Pugliese, Buoli, Campisi (69’ Mariniello), Ghillani. All. Franzini Arbitro: El Sekran di Modena SAN NICOLO’. Finisce senza reti fra San Nicolò e Casalese. L’inizio del S.Nicolò è più che incoraggiante e lo porta a sfiorare l’immediato vantaggio. Al 6’ infatti, su un traversone da destra, Campolonghi “spizza” un pallone che arriva tra i piedi di Terret: tiro immediato ma Bosoni conferma la propria fama e salva i suoi. Resterà una delle rare emozioni in zona gol, in un match giocato a ritmi forsennati. Bisogna attendere addirittura la chiusura del primo tempo per tornare a parlare di portieri in azione. Al 43’ la Casalese si fa viva con il “fastidioso” Campisi: Marseglia conferma di vivere un ottimo momento e dice no all’ala sinistra cremonese. Una fiammata alla quale il S.Nicolò risponde immediatamente. Colombi, al solito, calibra alla grande un pallone da sinistra in area: irrompe Campolonghi di testa che esalta ancora una volta i riflessi felini di Bosoni. Un finale di tempo dunque vivace che sembra il preludio ad una ripresa da fuoco e fiamme. E in avvio di secondo tempo, sembra proprio così. Prima Marseglia si oppone nuovamente a Campisi (47’) poi, dalla parte opposta, è Bosoni costretto all’intervento: siamo al 51’ quando il tiro di Galli è deviato sulla traversa dall’estremo difensore ospite. Mischia furiosa in area piccola, ma Nani non trova il tempo per la zampata decisiva. Un’occasione al macero quella sannicolina che segna l’inizio della fase calante dell’incontro. Imprecisioni in serie, da una parte e dall’altra, con il S.Nicolò che torna a far la voce grossa nel finale. Al 79’, il neo entrato Jakimovski serve a Campolonghi un buon pallone che il centravanti, defilato a destra, scaraventa verso la porta: Bosoni è insuperabile e pure fortunato perché, sulla respinta, Colombi non approfitta della favorevole occasione e l’azione sfuma. Come il ritorno al successo per la compagine di Mister Mazza. Solierese - Crevalcore: 4 - 4 Reti: 1‘ Ierardi, 2‘ George, 4‘ Bisoni, 13‘ Motta S., 23‘ Del Sole, 30‘ autorete Campedelli, 32‘st Bisoni, 37‘st Campedelli SOLIERESE : Ferrari, Fontanella (30‘st Brandoli), Mussini, Agazzani, Malaguti, Campedelli, George, Owusu, Bulgarelli, Del Sole, Motta S. (21‘st Gasparini). All. Aguzzoli. CREVALCORE: Bretta; Muzzioli, Munaro, Gilli, Ciclamino, Panzetti, Rosi (28‘st Compagnucci), Po’, Ierardi, Carnevale (10‘st Medici). Bisoni. All. Galassini. Arbitro: Turrini di Faenza Note: ammoniti Malaguti, Gilli, Ciclamino, Agazzani, Fontanella, Munaro. Espulso al 38‘st Panzetti per proteste SOLIERA. In una partita di altri tempi, tra mille emozioni, con ben 8 reti, 6 ammoniti 1 espulso, la Solierese ha fermato la corazzata Crevalcore, che per ben tre volte si era portata in vantaggio. Alla fine è un pareggio meritato per due squadre che non meritavano la vittoria, costrette a dividersi la posta in palio anche per la giornata di scarsa vena da parte delle difese, contrapposte a due attacchi in grande spolvero. La rocambolesca gara vede al 1‘ minuto Ierardi in rete con una bomba da 30 metri, che coglie impreparato un incerto Ferrari fuori dai pali. George al 2‘ minuto in contropiede spara in rete il pareggio 1 a 1. Bisoni al 4‘ favorito da un rimpallo fulmina a rete il 2 a 1 ospiti. Replica locale con Simone Motta con euro gol all’ incrocio pali al 13‘ per il nuovo pareggio. La Solierese sorpassa anche: Bulgarelli atterrato dal limite, sulla punizione Del Sole trasforma in gol al 23‘. Ma non è finita perché al 30’ arriva anche il pareggio (3-3) su autorete di Campedelli su tiro di Ierardi. Inizio seconda frazione dai ritmi molto bassi con brivido al 25‘ per Ferrari salvo a lato su bomba di Munaro. Nuovo vantaggio ospiti al 32‘ con Bisoni in gol, contro una difesa in tilt. Pronta la riscossa della Solierese mai doma, con rete su mischia al 37‘ siglata da Campedelli per il definitivo finale di 4 a 4. SPOGLIATOI. Mister Aguzzoli è soddisfatto: «Un pareggio strappato con i denti, contro un super Crevalcore. Ci abbiamo messo del nostro, anche perché ogni errore lo paghiamo sempre caro. Possiamo e vogliamo migliorare. Ottimo il punto pesante per la nostra salvezza».

La news è stata vista 974 volte

Notizia precedente:
SCUOLA CALCIO, 2002-03-04-05: "CARO PAPA'..."
Notizia successiva:
RISULTATI E TABELLINI SETTORE GIOVANILE 4.A GIORNATA
 
CORREGGESE – MEZZOLARA RINVIATA AL 4 NOVEM
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Preso atto delle disposizioni dell’Asl competente della quarantena della Correggese, è stato disposto che la sfida Correggese – Mezzolara, gara valida per la 4^ giornata d...
RINVIATO IL DERBY DELLA JUNIORES NAZIONALE
CORREGGIO, 23 ottobre 2020. Nella giornata di oggi il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario...
RINVIATO IL DERBY BAGNOLESE - CORREGGESE
CORREGGIO, 22 ottobre 2020. Nella serata di ieri il Dipartimento Interregionale in seguito a una richiesta inoltrata dalla Correggese, dopo aver preso atto della documentazione allegata proveniente Servizio Sanitario Reg...
L’ESITO DEL TAMPONE DEL MEMBRO DEL GRUPPO
Nella giornata di venerdì 16 ottobre un membro del gruppo squadra della Correggese che si trovava già in isolamento volontario è stato sottoposto a un primo tampone anti Covid-19, evento questo che a...
Altre news - Settore giovanile
   
Main Sponsor
S.S.D. CORREGGESE CALCIO 1948 arl: Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE - TEL 0522.692265 - FAX 0522 642286 - P.Iva 01397880350
STADIO Comunale "Nuovo Stadio Walter Borelli" Via Fazzano, 4 - 42015 Correggio RE correggese@correggese.it
Sito internet by www.globe.st